“Non mi rifiuto”: anche il rap si schiera al fianco della raccolta differenziata

Anche la musica parla di raccolta differenziata. Il ministero dell’ambiente lancia la prima campagna musicale volta a diffondere buone pratiche di riciclo

di Matteo Nardi /www.ecodallecitta.it 

È stata presentata ieri a Roma la nuova campagna del Ministero dell’Ambiente “Non mi rifiuto” che mira a coinvolgere i giovani in un’iniziativa di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata, sfruttando le potenzialità della musica rap. L’iniziativa è realizzata da Ancitel Energia&Ambiente con il patrocinio di Anci e del ministero dell’Ambiente e in collaborazione con CiAl, Ecolamp, Comieco, CoReVe, Italgrob, Rilegno, Ricrea, Revet, Cobat, Ama, Erp Italia e Provincia di Rieti.

La campagna sarà nazionale ed il format sarà distribuito gratuitamente a tutti i Comuni d’Italia attraverso un portale da cui si potrà scaricare il materiale dell’inziativa che potrà essere utilizzato per promuovere sul proprio territorio buone pratiche di raccolta e riciclo.

Il punto di partenza della campagna è una canzone rap realizzata insieme a Marco Lena in arte Blebla, ma insieme a questa saranno distribuiti una serie di strumenti di comunicazione personalizzabili da ogni Comune: il manifesto della campagna, le magliette, un folder di educazione alla raccolta differenziata e al riciclo e uno spot radiofonico.

“Affidare alla musica un messaggio da veicolare ai giovani e alle famiglie – ha affermato Barbara Degani, sottosegretario all’Ambiente con delega all’Educazione Ambientale ai microfoni di Adnkronos – è una scelta vincente, un modo veloce ed efficace per arrivare all’obiettivo in un campo, quello dei rifiuti, non sempre semplice. Adesso toccherà ai Comuni il passo più importante: quello di scaricare il video e i supporti per veicolare a suon di musica un importante insegnamento”. Per Filippo Bernocchi, delegato Anci Energia e Rifiuti, “si tratta di una campagna di comunicazione che racconta il tema dei rifiuti e della loro corretta gestione in maniera decisamente innovativa”.