Revet S.p.A.

Raccolta e selezione dei rifiuti della raccolta differenziata, riciclo delle plastiche
  • Acquisti verdi, vantaggi normativi e ambientali per le pubbliche amministrazioni

    Si è tenuto nei giorni scorsi nell’auditorium di Sienambiente il workshop “Gpp: l’obbligo di adozione dei criteri minimi ambientali”. L’iniziativa, organizzata da Ideaplast che realizza arredi urbani in plastica riciclata da Revet Recycling, nasce con l’obiettivo di aggiornare le pubbliche amministrazioni, gli enti ma anche le imprese, sulle recenti normative di settore.

  • L'Europa rivede i target di riciclo (perché l'obiettivo è il riciclo, mentre la raccolta differenziata è lo strumento)

    Nella riunione del Consiglio dei ministri europei dell’Ambiente, tenutasi il 5 marzo 2018 a Bruxelles, è stato affrontato anche il piano d’azione per l’economia circolare, in particolare la strategia UE sulla plastica e l’interazione tra la normativa in materia di sostanze chimiche, prodotti e rifiuti, sulla base dei documenti presentati dalla Commissione a gennaio.

  • Revet Recycling scommette sulla stampa 3D

    I modellini delle barche stampate in 3d e consegnate ai protagonisti del progetto ‘Arcipelago Pulito’ durante Ecomondo 2018 (la fiera internazionale dell’economia circolare, che si è appena conculsa a Rimini), rappresentano  una doppia sfida per l’economia circolare:

  • Revet si aggiudica il “Premio resa” per le migliori perfomance quantitative e qualitative di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio

    La Toscana si è aggiudicata per l’anno 2017 il “Premio Resa”, organizzato dal consorzio nazionale per il riciclo dell’alluminio Cial per premiare le raccolte differenziate di qualità. Ciò è stato reso possibile grazie all’impegno dei cittadini toscani e del lavoro di preparazione al riciclo eseguito nel proprio stabilimento di Pontedera da Revet, considerata un esempio virtuoso a livello nazionale.

  • Riciclo dell’acciaio, inaugurato nuovo impianto al servizio delle raccolte differenziate toscane

    Pontedera. Giovedi 9 maggio è stato inaugurato nello stabilimento Revet di Pontedera il nuovo impianto che seleziona e tritura gli imballaggi in acciaio raccolti in modo differenziato dai cittadini toscani, trasformandoli in proler,bricchetti pronti ad entrare nel forno elettrico dell’acciaieria per il successivo riciclo.

    Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza delle autorità e di una folta delegazione di rappresentanti del consorzio nazionale per il riciclo dell’acciaio Ricrea, che partecipa nell’iniziativa la quale costituisce il progetto pilota di una gestione del riciclo teso all’accorciamento della filiera e al controllo dei flussi sino all’effettivo utilizzo in acciaieria. Progetto, a cui Revet ha riservato un’area di circa 3600 metri quadri all’interno dello stabilimento.

Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie; in alternativa, leggi l'Informativa Estesa e scopri come disabilitarli.